Invasione Digitale 2014 al Castello di Donnafugata: l’Arte diventa Conoscenza quando viene condivisa.

 


Domenica 4 maggio le “Invasioni Digitali” arriveranno al Castello di Donnafugata, possibile futura dimora della prestigiosa “Collezione di abiti antichi e accessori Arezzo di Trifiletti”, che verrà ‘invaso’ pacificamente alle ore 10.00, con ritrovo nel suggestivo piazzale del castello.

Il percorso si snoderà oltre che fra le stanze del castello, anche nel parco, e si concluderà con una visita all’ipogeo di Donnafugata, poco distante il sito in oggetto.

Lo spirito della manifestazione, che è nazionale e internazionale, è quello della riscoperta dei territori e dei beni culturali di pregio, attraverso le potenzialità di Internet e dei Social media in particolare.
A tutti i partecipanti, infatti, è chiesto di condividere e veicolare la propria esperienza turistica con fotografie, video e brevi testi in tempo reale (durante l’invasione) e successivamente, attraverso i propri canali digitali: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Flickr e altri.

Gli hashtags ufficiali sono:
#invasionidigitali
#siciliainvasa2014
#invadidonnafugata
#movimentocittà

Che fare?

1) L’appuntamento è per domenica, 4 maggio, alle ore 10.00, all’ingresso del Castello
2) Bisogna venire muniti di tablets e/o smartphone.
3) Prima di accedere, ciascun ‘invasore’ dovrà compilare un modulo di richiesta per la riproduzione del materiale fotografico digitale e, per i meno esperti, verrà spiegato come condividere tutti i dati con gli hashtags ufficiali
4) Ad invasione compiuta, verranno comunque raccolti tutti i dati relativi (immagini, foto, video), che verranno caricati su uno spazio web, il cui link sarà inviato ed inserito nel sito delle Invasioni Digitali.
5) Gli “invasori digitali” potranno beneficiare della riduzione a metà del biglietto d’ingresso.

Pronti per invadere il Castello? Più siamo più ci divertiamo!

Il progetto

Le Invasioni Digitali sono un movimento di persone che supporta il patrimonio culturale “invadendolo” e documentando l’esperienza attraverso il web e i social media. Ogni invasione si prefigge l’obiettivo di creare nuove forme di conversazione e si basa sulla co-creazione e promozione di valore culturale attraverso la partecipazione attiva dei visitatori alla narrazione del patrimonio. Invasioni Digitali è caratterizzato da un approccio dal basso: le persone organizzano indipendentemente singoli eventi in tutto il paese in un periodo stabilito (la prima edizione è stata nell’aprile 2013). Gli invasori sono blogger, fotografi, archeologi, instagramers, storici, esperti di comunicazione ma anche semplici amanti del proprio paese con i più svariati background. L’accelerazione della rivoluzione digitale può contribuire in maniera esponenziale allo svecchiamento delle istituzioni culturali e favorire una concezione “aperta e diffusa” del patrimonio culturale, incoraggiando la conoscenza e la partecipazione a livello educativo e creativo dell’utenza.

Seguici per rimanere aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *