Movimento Città: “Anche a Ragusa il Movimento 5 stelle cammina da solo”

Apprendiamo da notizie di stampa che il Sindaco Piccitto ha proceduto “ad una rivisitazione dell’assetto di giunta ed a rimodulare le deleghe assessoriali”, revocando l’assessore all’ambiente Claudio Conti e chiamando in giunta Salvatore Corallo, al quale è stata assegnata la delega ai lavori pubblici.
E’ certamente prerogativa del Sindaco comporre la propria squadra assessoriale secondo gli obbiettivi che intende perseguire e raggiungere, sulla scorta di valutazioni che gli sono proprie, anche se riteniamo che sarebbe opportuno rendere partecipi i cittadini delle motivazioni sottese alle scelte operate.
Desta, tuttavia, qualche perplessità la sostituzione dell’assessore in concomitanza con la predisposizione del bando per l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti, pur se lo stesso Sindaco, sicuramente a motivo della trasparenza e della legalità, ha ritenuto di trattenere la relativa delega.

Nessun coinvolgimento del Movimento Città in tutte le scelte dell’amministrazione, nonostante i timidi approcci con cui il Sindaco, subito dopo le festività natalizie, aveva sondato la disponibilità del Movimento stesso a condividere le responsabilità amministrative.
Prendiamo, quindi, atto della determinazione dello stesso Sindaco, e della maggioranza pentastellata che in consiglio comunale lo sostiene, di continuare il percorso amministrativo in solitario.

Il Movimento Città continuerà la propria azione politica all’interno del consiglio comunale con il proprio rappresentante, Carmelo Ialacqua, proponendo iniziative e progetti esclusivamente nell’interesse della cittadinanza.
Si farà promotore di ulteriori impulsi in consiglio comunale e in commissione, come già avvenuto con il progetto del Pedibus, con il servizio Comuni-Chiamo, con l’emendamento al piano di spesa della Legge 61/81 per l’utilizzo del Palazzo della ex Cancelleria per il Coworking, con la predisposizione del regolamento per gli asili nido famiglia, con la elaborazione di progetti nell’ambito del Patto dei Sindaci (con le relative ricadute economiche a vantaggio della collettività), con l’input per l’acquisto della collezione Arezzo di Trifiletti, per citare solo le più recenti iniziative.

Seguici per rimanere aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *